Comune di Casaletto Spartano » Conosci la città » Storia

Fotogallery

    casaletto spartano

RSS di - ANSA.it

Storia

Di origine Medioevale, il paese potrebbe, quasi certamente, essersi sviluppato intorno all’antica contrada “Spartoso”, da cui potrebbe derivare il doppio nome del comune: Casaletto Spartoso.
L’abbandono del vecchio nucleo, racconta una vecchia leggenda, fu causato da un’invasione di formiche. Molto più probabilmente dalla scarsità d’acqua o dai terremoti che, intorno all’anno Mille, sconvolsero gran parte del meridione d’Italia.
Il primo documento che rivela l’esistenza di Casaletto è una pergamena di Don Pedro da Toledo, in cui si parla dei privilegi concessi a Isabella Caracciolo duchessa di Castrovillari sulle terre di Tortorella e i suoi Casali (Battaglia, Casaletto e Bonati). I Casali restarono uniti sotto il dominio baronale fino al 1800, da questa data i due paesi (Casaletto e Battaglia) vennero separati fino al 1810, quando il generale francese Manees, mandato a reprimere focolai di rivolta nel Cilento, trovandosi nel golfo di Policastro inviò dei messi a Casaletto per rifornirsi di vettovaglie.
Vuoi la miseria in cui vivevano in quel periodo le popolazioni dell’entroterra, o per il ritardo con cui giunsero i messi del generale, il sindaco del piccolo paese non diede corso all’ordine. Il gesto fu equivocato e lo sfortunato sindaco passato per le armi.

 

 


Comune di Casaletto Spartano

Via Nazionale
Tel. 0973.374285


HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.145 secondi
Powered by Asmenet Campania